logo plusnuoro

pon inclusione plus nuoro

Con Decreto n. 229/2016 del 3 agosto 2016 del Direttore Generale della Direzione Generale per l'inclusione e le politiche sociali, dove è incardinata l'Autorità di Gestione del PON Inclusione, è stato adottato l'Avviso pubblico n.3/2016 per la presentazione di progetti a valere sul "PON Inclusione", Fondo Sociale Europeo, programmazione 2014-2020.

 Personale di Riferimento:

Avviso 1

Ass. Sociale Corda Maria 0784 216892

Amministrativa Selis Rossana 379 2707826

Avviso 3

Ass. Sociale Sedda Camilla 379 1840210

Amministrativo Antonio Scottu 0784 216893

Amministrativa Alessandra Culeddu 0784 216893

 

L'Avviso, che prevede una dotazione finanziaria complessiva di 486.943.523,00 euro, è rivolto agli Ambiti territoriali per la realizzazione di interventi di attuazione del Sostegno per l'inclusione attiva (SIA).

AVVISO 1/2019

l'Avviso sostiene gli interventi di inclusione attiva e di contrasto alla povertà e all'esclusione sociale previsti nei Patti per l'Inclusione Sociale (PaIS) sottoscritti dai beneficiari del Reddito di cittadinanza e da altre persone in povertà.

 PON inclusione sociale plus nuoro

 

Il PON Inclusione, cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo, rappresenta una importante novità nello scenario nazionale.

Disegnato con l'ambizioso obiettivo di strutturare e rafforzare una rete di servizi di contrasto della povertà sull'intero territorio nazionale in grado di accompagnare l'erogazione di un beneficio economico, ha permesso di portare i temi della lotta alla povertà al centro dell'agenda politica degli ultimi anni superando un ritardo più volte rimarcato dalla Commissione europea rispetto agli altri Stati membri UE.

Negoziato con la Commissione Europea in un'epoca in cui era allo studio la misura che sarebbe stata denominata SIA (Sostegno per l'inclusione attiva), si è rivelato uno strumento prezioso di accompagnamento della riforma  che nel 2018 ha portato alla nuova misura nazionale di contrasto alla povertà denominata REI (Reddito di inclusione) e che oggi supporta l’attuazione del Reddito di cittadinanza, la più recente misura di sostegno al reddito introdotta nel 2019.

Il Programma, a prescindere dalla specificità delle diverse misure, ha l'obiettivo di creare un modello di welfare basato sull'inclusione attiva, rafforzando i servizi territoriali e il loro ruolo nei confronti dei cittadini beneficiari delle misure di sostegno al reddito.

Ulteriori linee di azione riguardano il potenziamento dei servizi per le persone senza dimora nelle aree urbane, lo studio di modelli per l'integrazione di persone a rischio di esclusione sociale e la promozione di attività economiche in campo sociale, nonché azioni volte a rafforzare la capacità istituzionale.

La dotazione finanziaria ammonta a 1.175.439.551 euro, distinta tra quota FSE (824.138.305 €) e quota nazionale 351.301.246 €).

Il PON Inclusione si raccorda con i Programmi Operativi regionali, nonché con il FEAD (Fondo di aiuti europei agli indigenti) e con il PON Città Metropolitane.

AVVISO 3/2016

L'Avviso n. 3/2016 ha destinato 486 milioni di euro agli Ambiti territoriali per potenziare i servizi sociali dedicati ai beneficiari delle misure di sostegno al reddito e per sostenere interventi di inclusione socio-lavorativa loro rivolti, da realizzarsi nel periodo 2016-2019 in conformità con le Linee guida condivise in Conferenza unificata. Nel marzo 2019 la scadenza per l'attuazione di tali interventi è stata prorogata al 31/12/2020. Con Decreto n. 44 del 15 febbraio 2021 la scadenza per la conclusione delle attività è stata ulteriormente prorogata al 31 dicembre 2021.

Al presente Ambito sono state assegnati € 937.166,00, le azioni previste sono le seguenti:

  • Sostegno alle funzioni di segretariato sociale (es. rafforzamento dei servizi di accesso con particolare riferimento alla funzione di Pre-Assessment finalizzata ad orientare gli operatori nel percorso da attivare per prendere in carico efficacemente le famiglie);
  • Rafforzamento servizio sociale professionale al fine di supportare la creazione delle équipe multidisciplinari per la presa in carico per la presa in carico (per le funzioni di Assessment, progettazione, valutazione e monitoraggio dell’intervento integrato);
  • Interventi sociali: assistenza educativa domiciliare, ass.educativa territoriale per la costruzione di requisiti per occupabilità e supporto all’inclusione sociale di giovani e adulti.
  • Interventi sociali: altri interventi di operatori sociali, che ha previsto l’assunzione del personale qualificato per potenziare i Comuni afferenti al Distretto. (assunzione di assistenti sociali, sociologi, psicologi, pedagogisti e assistenti amministrativi).
  • Formazione: Empowerment degli operatori sociali finalizzato al presidio delle funzioni di Pre-assessment e presa in carico (Assessment, progettazione a attuazione degli interventi), nonché delle procedure connesso al RDC.
  • Dotazione strumentale informatica e servizi ICT (esclusivamente per i servizi di pre-assessment, di presa in carico e monitoraggio del progetto);
  • Creazione di portali gestionali e piattaforme interattive;
  • Tirocini finalizzati all’inclusione sociale, all’autonomia delle persone e della riabilitazione;
  • Inserimento delle persone in condizioni di vulnerabilità presso le cooperative sociali, in particolare di tipo B e nel settore non profit;
  • Avviamento ad attività di formazione ai fini dell’acquisizione/rafforzamento delle competenze trasversali (socio relazionali e linguistiche) o tecnico professionali (percorsi professionalizzanti e/o di qualificazione professionale) finalizzati all’inserimento/reinserimento socio-lavorativo.

 

PON Inclusione

# Title Version Description Size Hits Download
PON INCLUSIONE AVVISO 3 DEL 2016 78.84 KB 32 Download Preview
presentazione equipe pon 1.11 MB 44 Download Preview